Telefono cellulare nascosto in un  tavolino non sfugge all’attento controllo della Polizia penitenziaria di

Cronaca Ultim' ora

Telefono cellulare nascosto in un  tavolino non sfugge all’attento controllo della Polizia penitenziaria di Verona

La Segreteria Locale di Verona diretta da Vincenzo Bencivenga ci informa di un nuovo rinvenimento di telefono cellulare perfettamente funzionante, in uso ad un detenuto straniero .Sono molteplici i rinvenimenti di telefoni cellulari nella casa circondariale di Verona da parte del personale di Polizia penitenziaria , che anche sta volta e’ riuscita con la propria professionalita’ a scovare il nascondiglio dell’ oggetto non consentito all’interno di un tavolino ben occultato nella camera di pernottamento . La Segreteria Locale si complimenta con il personale per l’ennesimo rinvenimento