Droga anche per il carcere, stroncato giro di spaccio. Tre arresti

 

 

Stroncato giro di cocaina e hashish destinata anche ai detenuti del carcere di Piacenza.Un traffico emerso nel corso dalle indagini della squadra mobile sull‘omicidio di Ervin Tola  (pur non avendo alcuna relazione con la vicenda) e sfociate in tre misure cautelari per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio: due in carcere, nei confronti di un 28enne marocchino (già detenuto alle Novate per reati di droga) e di un piacentino 24enne pluripregiudicato (sempre per stupefacenti), ritenuto dagli inquirenti l’attore principale della compravendita di “erba” e cocaina.

A questi si aggiunge un obbligo di dimora nei confronti di un altro 23enne di Piacenza, considerato un “collaboratore” attivo del 24enne.

Gli agenti della Questura si sono imbattuti in conversazioni sospette nel corso degli accertamenti sui tragici fatti avvenuti in città il 29 dicembre scorso e da cui è partito un altro rivolo d’indagine, come definito dal pubblico ministero Emilio Pisante, distinto ed estraneo al delitto, prontamente sviluppato dagli operatori della Questura.

Conversazioni da cui emergeva che a parlare era anche un detenuto, in possesso quindi illecitamente di un telefono cellulare (proibito nella case circondariali e poi sequestrato dalla polizia) e presto identificato dagli investigatori con l’aiuto della polizia penitenziaria nel 28enne marocchino.(Piacenza Sera)

Shortlink:

Posted by on 8 giugno 2018. Filed under Cronaca, Ultim' ora. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.

You must be logged in to post a comment Login