Donna fermata dalla Polizia penitenziaria con cavetti usb , stava faceva ingresso in carcere per effettuare ……..

Casa Circondariale di Verona,fermata donna con due cavetti usb occultati nelle parti intime. Oggi all’ingresso dei colloqui della Casa Circondariale di Montorio a Verona , una donna di origine sinta e’ stata fermata perche ‘ occultava nelle parti intime due cavetti usb probabilmente indirizzate al marito detenuto che potevano essere utilizzati per ricaricare telefoni cellulari ,l’intervento del personale di Polizia penitenziaria e’ stato pronto e efficace ad interrompere l’eventuale ingresso di materiale non consentito all’interno dell’istituto veronese.
La Segreteria Locale Alsippe si congratula con il personale in servizio al reparto colloqui , per la professionalita’ mostrata in settore nevralgico del carcere.

Shortlink:

Posted by on 2 maggio 2018. Filed under Cronaca, Ultim' ora. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.

You must be logged in to post a comment Login