Agente di polizia penitenziaria accusato di aver picchiato il vicesindaco, assolto

Botte durante un funerale, assolto ex agente .Un agente di polizia penitenziaria in pensione era stato accusato di aver picchiato il vicesindaco di Capriglia Irpina durante un funerale

CAPRIGLIA IRPINA. Era accusato di lesioni personali nei confronti del vicesindaco di Capriglia Irpina Botte durante un funerale, assolto ex agente.L’episodio si è verificato nell’estate del 2013. Stando a quanto sostenuto dall’accusa, il 60enne C.E., agente della polizia penitenziaria in pensione, avrebbe sferrato un pugno all’assessore, facendogli cadere gli occhiali, mentre porgeva le condoglianze per la morte del suocero. A riportare la vicenda è il Mattino.Dopo aver citato come testimoni 90 persone presenti al rito funebre, che hanno sostenuto di non aver notato l’episodio, il giudice di pace ha assolto C.E., difeso dall’avvocato Carmine Ruggiero, perché il fatto non sussiste.Lo stesso parroco della chiesa di San Nicola di Bari, dove si svolse la cerimonia religiosa, aveva smentito in precedenza la versione fornita dalla persona offesa, dichiarando persino di non essere presente ai fatti denunciati. Il viceprocuratore onorario aveva chiesto invece la condanna.(Il Mattino)

 

Shortlink:

Posted by on 28 aprile 2018. Filed under Cronaca, Ultim' ora. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.

You must be logged in to post a comment Login