Rispettiamo la legalità , unita’ cinofile antidroga della Polizia Penitenziaria  Puglia e Basilicata, si esibiscono …………..

Rispettiamo la legalità, a Trani il progetto ideato dall’associazione Falchi .Il primo appuntamento nelle scuole Cezza e Petronelli .Si è tenuto martedì mattina, presso il 2°Circolo Didattico “Petronelli “, il primo appuntamento del progetto “Rispettiamo la Legalità”, organizzato dall’associazione ” Falchi P. S. Napoli”. Il progetto, ideato dal presidente dell’Associazione, Enzo Pasquadidisceglie, la cui sede regionale Puglia si trova proprio a Trani, punta a percorrere vari percorsi: Bullismo e Cyberbullismo, educazione stradale, alcol e droghe. Il tutto in forma ludica per i più piccoli ed in maniera più approfondita per i più grandi. Il progetto, infatti, vede il coinvolgimento di tutte le scuole di ogni ordine e grado.Martedì l’appuntamento ha visto il coinvolgimento delle classi quinte del 2° Circolo Didattico “Mons. Petronelli” e “Cezza”, proprio per informare ed educare, anche sotto forma ludica, i bambini al rispetto delle regole, e quindi al rispetto della legalità. Sono intervenuti il Dott. Vito Ventrella, segretario provinciale del Sindacato di Polizia S. I. A. P., gli agenti della Polizia Penitenziaria Cinofila antidroga Puglia e Basilicata, Giovanni Centola, istruttore di scuola guida, e la psicologa Mariangela Micarelli.La giornata è stata arricchita da un’esibizione della sezione “cinofili” della Polizia Penitenziaria di Puglia e Basilicata in un contesto che ha visto grande entusiasmo da parte degli oltre 250 bambini presenti alla manifestazione, che hanno concluso la manifestazione suonando l’inno nazionale con il Flauto. Un modo per collegare la giornata del progetto sul rispetto della Legalità alla giornata del 25 Aprile.(traniviva)

 

 

Shortlink:

Posted by on 26 aprile 2018. Filed under Cronaca, Ultim' ora. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.

You must be logged in to post a comment Login