Minaccia con un martello due persone, bloccato dall’intervento di un agente della Polizia Penitenziaria

Martello aggressione Alsippe

“Mi dovete pagare” e li minaccia con un martello: 28enne fermato dalla polizia ANCONA – L’uomo, di origine colombiana, pretendeva da due persone dei soldi per la compravendita di un cellulare. È stato prima braccato da un agente della Polizia Penitenziaria fuori servizio, poi dalle Volanti Minaccia due persone con un martello pretendendo dei soldi per la vendita di un cellulare: 28enne colombiano bloccato dalla polizia al Piano. La bagarre è stata fermata ieri pomeriggio, in via Giordano Bruno, dove era sceso il latinoamericano per incontrare i suoi due acquirenti. Il 28enne pretendeva da loro venti euro mai pagati per la cessione di uno smartphone. Dato che i soldi non sarebbero mai arrivati, l’uomo ha cominciato a minacciare il duo con un martello. Inizialmente, per sedare la situazione è intervenuto un agente della Polizia Penitenziaria fuori servizio che ieri pomeriggio si trovava a passare per il Piano. Poi, sul posto sono anche piombate le Volanti della questura. Quando sono arrivate, hanno trovato il 28enne e solamente una delle due vittime: un 20enne ghanese. Il terzo aggredito si era dato alla fuga. Il colombiano è stato denunciato per minaccia aggravata, esercizio arbitrario delle proprie ragioni e possesso ingiustificato di strumenti atti ad offendere. Il martello è stato sequestrato. Stessa fine per un taglierino della lunghezza di circa 25 centimetri trovato in possesso di un 24enne residente in provincia con alle spalle vari precedenti penali. Il giovane è stato bloccato al terminal dei bus di piazza Ugo Bassi e denunciato per il possesso illegale dell’arma da taglio(Cornache di ancona.it)

Shortlink:

Posted by on 9 aprile 2018. Filed under Cronaca, Ultim' ora. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.

You must be logged in to post a comment Login