La Polizia penitenziaria dona giochi ai bambini ricoverati

 

“Si tratta di una piccola ma significativa testimonianza verso chi soffre da parte del personale carcerario – ha dichiarato il direttore Berdini – Una testimonianza che attesta la grande sensibilità umana che contraddistingue il modo di operare della polizia penitenziaria, umanità unita ad una grande professionalità”. Anche Lucia Monastero ha sottolineato il moto spontaneo della raccolta “e siamo orgogliosi della risposta corale che c’è stata”.

A fare gli onori di casa Patrizia Bertolini responsabile del reparto di Oncoematologia pediatrica dell’Ospedale dei bambini con il direttore generale dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Massimo Fabi che ha ribadito come la collaborazione in essere da tanti anni con l’istituzione penitenziaria vada oltre gli aspetti sanitari o di sicurezza ma coinvolga l’umanizzazione dei percorsi quale diritto di ogni persona.

Corrado Vecchi, presidente dell’Associazione Giocamico e tramite dell’incontro di questa mattina, ha ringraziato la polizia penitenziaria a nome dei giovani pazienti in quanto la loro donazione sarà destinata all’acquisto di nuovi videogiochi, un “rinnovamento” sicuramente gradito a chi deve passare lunghi periodi in ospedale senza per questo perdere il desiderio e la voglia di giocare.(parmadaily)

Shortlink:

Posted by on 28 marzo 2018. Filed under News, Ultim' ora. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.

You must be logged in to post a comment Login