Metodo Globale di autodifesa ,protocollo d’intesa tra la Fijlkam e la Polizia Penitenziaria  

 

Protocollo d’intesa tra la Fijlkam Umbria e la Polizia Penitenziaria Protocollo d’intesa tra la Fijlkam Umbria e la Polizia Penitenziaria. In continuo aumento le iniziative e le collaborazioni del Comitato Regionale Umbro Fijlkam

Sono sempre maggiori le iniziative e le collaborazioni che il Comitato Regionale Umbro Fijlkam sta attuando nel territorio in questo quadriennio olimpico. E’ notizia di questi giorni un importante incontro tra i vertici del Provveditorato Regionale Amministrazione Penitenziaria della Toscana eUmbria, Distaccamento di Perugia, ed il CR Fijlkam, per siglare un protocollo d’intesa sulla base del Metodo Globale di Autodifesa della Federazione adottato a livello centrale dal Corpo di Polizia Penitenziaria.

Al tavolo si sono seduti per la Polizia Penitenziaria un pool guidato dal Commissario Capo Dott. Luca Speranza e per la Federazione Arti Marziali il Presidente regionale Andrea Arena con il fiduciario Mga il M°Pompilio Attili che si sono confrontati su un progetto presentato unitamente allo staff di istruttori e formatori del Distaccamento. Hanno portato un loro saluto il Dirigente Penitenziario Dott.Giuseppe Mazzini, il Generale di Brigata Dott. M.G. Rossi e la Dott.ssa Bernardina di Mario, Direttore del N.C.P. Perugia-Capanne, dove si trovano gli Uffici del Distaccamento e diverse strutture formative come la palestra e le aule multimediali.

Data la condivisione di intenti l’accordo di massima è stato facilmente raggiunto. E’ partito subito lo studio di una programmazione mirata che possa rendere proficua la fattiva collaborazione tra le due parti. Accanto alla formazione specifica si prevedono un ventaglio di iniziative che possano dar modo di affinare tecnicamente il lavoro del personale in forza al Corpo ed offrire possibilità di allenamento presso le società affiliate in Umbria. Parla il Presidente Andrea Arena:

“Abbiamo accolto con estremo piacere l’invito ricevuto dal Provveditorato A.P. della Toscana e Umbria che ci ha permesso di allacciare quei rapporti che sono naturali tra la nostra Federazione e le Istituzioni preposte. L’apprezzatissimo Metodo Globale di autodifesa, adottato ufficialmente dall’Amministrazione Penitenziaria già nel lontano 2003, sarà il fulcro del progetto e proprio in quest’ottica abbiamo già invitato i nostri partner a partecipare attivamente agli incontri di spessore internazionale che ospiteremo nei prossimi mesi in Umbria. Proprio per questo, colgo l’occasione per ringraziare il M° Attili con il quale abbiamo iniziato ad intraprendere un percorso che sta iniziando a dare i suoi frutti attraverso una serie di appuntamenti mirati alla formazione di un gruppo interdisciplinare che possa tessere un filo trasversale tra delle nostre discipline”.

Il personale di Polizia Penitenziaria dal canto suo, ha auspicato che le esperienze formative dei corsi M.G.A. organizzati in sede istituzionale, possano continuare nel tempo, anche investendo il tempo libero a disposizione nelle strutture messe a disposizione dalla Fijlkam, al fine di migliorare il proprio benessere fisico e mentale, attivando un processo virtuoso che richiami anche tutti gli altri aspetti professionali indispensabili nello svolgimento dei compiti quotidiani.(Sport Perugia)

 

Shortlink:

Posted by on 19 marzo 2018. Filed under News, Ultim' ora. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.

You must be logged in to post a comment Login