Due Assistenti capo della Polizia Penitenziaria arrestano un uomo accusato di lesioni, resistenza a pubblico ufficiale e detenzione di arma……

 

Notte di follia a Napoli. Agenti liberi dal servizio salvano una donna dal marito .Stavano facendo ritorno al carcere di Poggioreale i due agenti della polizia penitenziaria che questa notte hanno tratto in salvo una donna dalla violenza del marito nel quartiere Arenaccia, nel centro di Napoli. Era da poco passata l’una quando i due, appartenenti alla sezione investigativa liberi dal servizio, gli assistenti capo O.C. e D.D.D. hanno notato una donna sotto choc e spaventata precipitarsi verso la loro auto chiedendo aiuto. La donna, di origini polacche, era inseguita dal marito, Zammith Haythem un 23enne di nazionalità tunisina, armato di una mazza da baseball, che inveiva contro di lei, noncurante della presenza degli agenti, ha iniziato a colpirla in testa con l’arma.

I due assistenti capo della Penitenziaria hanno dunque abbandonato l’auto correndo in soccorso della donna e provando, non senza difficoltà a fermare l’uomo, bloccato dopo una colluttazione. Con l’ausilio degli agenti della Upg di Napoli e una pattuglia della Polizia di Stato del commissariato Vicaria-Mercato, gli uomini della penitenziaria sono riusciti ad ammanettare il 23enne che è stato dapprima portato negli uffici della questura e successivamente accompagnato presso il carcere di Poggioreale. Per lui l’accusa è di lesioni, resistenza a pubblico ufficiale e detenzione di arma bianca. In seguito a perquisizione, infatti, Zammith Haythem è stato trovato in possesso di un coltello.

Solo la prontezza dei due assistenti capo in servizio presso il carcere di Poggioreale ha evitato che l’episodio avesse conseguenze drammatiche. La donna ha riportato diversi traumi dovuti alle percosse e ai colpi ricevuti dal marito.(Internapoli)

 

Shortlink:

Posted by on 6 marzo 2018. Filed under Cronaca, Ultim' ora. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.

You must be logged in to post a comment Login