Picchiò con uno sgabello il compagno di cella, prima di scagliarsi contro gli agenti della penitenziaria. Detenuto condannato a otto mesi

Cronaca Ultim' ora

 

Sanremo: picchiò con uno sgabello il compagno di cella, prima di scagliarsi contro gli agenti della penitenziaria. Detenuto rumeno condannato a otto mesi

I fatti sono avvenuti nel 2015, quando l’uomo, difeso in aula dall’ avvocato Salvatore Li Noce, è stato protagonista di una lite con un compagno di cella, anche lui straniero. Nel corso della colluttazione, il detenuto rumeno ha scagliato uno sgabello contro il rivale, provocandogli diverse contusioni e alcuni tagli, come riportato dagli agenti della Polizia Penitenziaria intervenuti

Ancora un episodio di violenza in carcere a Sanremo al centro del processo che si è tenuto questa mattina nel tribunale del capoluogo. Un detenuto rumeno di 40 anni, è stato condannato questa mattina a una pena di otto mesi per lesioni nei confronti di un compagno di cella e resistenza a pubblico ufficiale.I fatti sono avvenuti nel 2015, quando l’uomo, difeso in aula dall’avvocato Salvatore Li Noce, è stato protagonista di una lite con un compagno di cella, anche lui straniero. Nel corso della colluttazione, il detenuto rumeno ha scagliato uno sgabello contro il rivale, provocandogli diverse contusioni e alcuni tagli, come riportato dagli agenti della Polizia Penitenziaria intervenuti.Al termine della lite, gli agenti hanno accompagnato i due infermeria, ma il detenuto a processo questa mattina si è rifiutato dando in escandescenza contro i poliziotti.Questa mattina la condanna del giudice Daniela Gamba, dopo la richiesta di pena del Pm Monica Vercesi. (sanremonews)