Il nuovo carcere si farà” “Sarà una struttura moderna quella di ………………

Cronaca Ultim' ora

Franco Vazio (Pd) annuncia: “Il nuovo carcere a Savona si farà” “Sarà una struttura moderna con spazi riservati anche agli aspetti della rieducazione dei detenuti”Savona. “Il carcere si farà e sarà in Valbormida. L’iter progettuale è in avanzatissimo stato di attuazione e attendiamo solo il disco verde da parte del Mit il ministero dei trasporti e delle Infrastrutture”. Lo ha annunciato questa mattina durante la conferenza stampa di presentazione dei candidati Pd a Savona il parlamentare uscente e candidato Pd alla Camera Franco Vazio.Il deputato Dem ha voluto rispondere ad una polemica sui ritardi nella progettazione e costruzione del nuovo Sant’Agostino di cui si è parlato sui media in questi giorni. “Sono state diffuse in merito – ha spiegato Vazio – notizie del tutto infondate che parlano di impossibilità o ritardi cronici per la realizzazione del nuovo istituto di pena. Invece voglio rassicurare tutti che è già stata individuata in Valbomida un’area dove realizzare il nuovo carcere e che anche le risorse ci sono. E’ chiaro che i dipendenti del vecchio Sant’Agostino non attenderanno in piazza il momento dell’inaugurazione del nuovo edificio ma lavoreranno in altre strutture carcerarie del territorio”. Vazio ha citato incontri avuti in proposito con il ministero di via Arenula a Roma.“Non sarà – ha spiegato – un istituto di pena di poco conto ma sarà dotato di tutti gli accorgimenti più moderni disponibili oggi. Avrà anche spazi per l’aspetto rieducativo. Penso al lavoro in carcere per i detenuti che, mentre sconteranno la pena, potranno approfittare dell’opportunità di apprendere competenze professionali che poi gli saranno utili per trovare lavoro quando avranno saldato il loro debito con la società”.Vazio ha citato in questo senso l’esempio del carcere di Busto Arsizio: “In quella struttura molti detenuti lavorano nella produzione di cioccolata e di prodotti per pasticceria. Una volta fuori dal carcere altrettanti di loro hanno trovato un lavoro nel settore e si dicono molto soddisfatti della loro nuova e inaspettata situazione. Questo aiuta davvero le persone che hanno avuto la sfortuna di finire dietro le sbarre a non tornarvi in futuro”.(rvsn.it)