Doveva già essere in carcere: individuato da un agente di Polizia penitenziaria e fermato dalla Polfer

Doveva già essere in carcere: individuato e fermato a Porto Marghera dalla polfer.Si tratta di un latitante 44enne residente nel Veneziano, condannato a un anno per resistenza e spaccio di droga. Individuato alla stazione ferroviaria giovedì da un agente.Doveva già essere in carcere a scontare la pena di un anno per resistenza e spaccio di sostanze stupefacenti, ma il 44enne, pregiudicato, residente in provincia di Venezia, è stato fermato dalla polizia ferroviaria, mentre si trovava in libertà, giovedì pomeriggio a Porto Marghera.

Breve viaggio in treno

Gli agenti che da alcuni giorni lo stavano ricercando tra le stazioni di Mestre e Venezia Santa Lucia, avevano ricevuto la segnalazione della sua possibile presenza nel territorio, ma il ricercato, probabilmente insospettito dalla presenza degli agenti, nel tentativo di far perdere le proprie tracce è salito su un treno diretto a Venezia.Su tutti i treni circolanti in qualla fascia oraria sono scattati i controlli, con attenzione particolare ai passeggeri in discesa nelle stazioni di Venezia. Poco dopo un agente della polizia penitenziaria, anch’egli informato della presenza del 44enne dagli agenti che stavano procedendo alle ricerche, ha riferito ai colleghi di aver visto il ricercato scendere da un convoglio nella stazione di Porto Marghera. Una pattuglia si è prontamente diretta sul posto, ha intercettato il latitante, e dopo averne accertato l’identità, lo ha dichiarato in arresto accompagnandolo alla casa circondariale di Santa Maria Maggiore di Venezia.(Venezia Today)

Shortlink:

Posted by on 26 gennaio 2018. Filed under Cronaca, Ultim' ora. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.

You must be logged in to post a comment Login