Trattativa sindacale a buon fine : al carcere regole di salvaguardia, la situazione ad…..

Augusta .Trattativa sindacale a buon fine : al carcere regole di salvaguardia La recente elezione del nuovo responsabile dell’ufficio servizi della casa di reclusione  di Augusta, che coordina il personale di polizia penitenziaria  del carcere, soddisfa le  organizzazioni sindacali Sappe, Osapp, Sinappe e Fns, che ieri si sono riunite vedendo risultati reali che portano alla gestione delle risorse umane  l’ispettore capo Angelo Scarso, con esperienza nel settore voluto dai sindacati e dal direttore Antonio Geleradi, visto che il precedente era risultato fallimentare. Nonostante un momento di tensione iniziale in cui la Cgil ha accusato prima i componenti della Sappe di essere dei manipolatori poi anche e le Osapp, Sinappe, e Fns-Cisl, secondo quanto riferiscono queste ultime, per cui è stata fatta accomodare fuori dal tavolo, la trattativa è proseguita in modo sereno e costruttivo, con toni pacati di confronto e con proposte che vedono turni festivi liberi uguali per tutti, con regole di salvaguardia al fine di dare una programmazione reale e non fittizia come era prima. Il prossimo incontro si terrà nel mese di maggio per esaminare i frutti spontanei della nuova gestione raccolti nel prossimo semestre, gestione che già è supportata da una riduzione di unità in ufficio e regole di salvaguardia che i sindacati si dicono certi  saranno un toccasana per l’azione sicuramente equa e imparziale del nuovo responsabile,  da essi voluto fortemente. “I risultati della trattativa, accettati dalla direzione, non possono essere definiti un “inciucio” – si legge in un comunicato stampa a firma delle quattro organizzazioni sindacali – come li ha definiti qualche minoritario che magari teme il fatto che vedrà ora tempi bui, perché non sarà permesso su 5 festivi a giugno di farne liberi 5 o di non fare notti e rientri necessari. Avevamo detto che eravamo pronti a riscrivere la storia e iniziare una nuova era e così è stato, eventuali azioni di “sabotaggio” da parte di sindacati minoritarie e senza alcun potere decisionale non serviranno a niente in tavolo negoziale in cui l’unica a valere è la maggioranza, che deteniamo solo noi).Le Sappe, Osapp, Sinappe, e Fns-Cisl augurano un buon lavoro al nuovo designato comandante commissario, Alessandra De Vita al quale si dicono pronte a fornire collaborazione e confronto diretto, “poiché – concludono – tutti abbiamo a cuore le sorti lavorative della polizia penitenziaria di Augusta”.(webmartetv)

 

Shortlink:

Posted by on 25 gennaio 2018. Filed under Cronaca, Ultim' ora. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.

You must be logged in to post a comment Login