Assalto armato alle Poste, un poliziotto penitenziario spara, banditi in fuga………….

Assalto armato alle Poste, un poliziotto spara. Banditi in fuga col bottino .Armi in pugno e caschi in testa assaltano l’ufficio postale e si allontanano col bottino, non fermandosi neanche quando un agente di polizia penitenziaria, che si trovava nelle vicinanze, intuendo che si trattasse di una rapina, ha esploso in aria un colpo di pistola a scopo intimidatorio. Scene da Far West in piazza Napoli a Lecce, dove due malviventi travisati ed armati di pistole hanno rapinato l’ufficio postale, più volte preso di mira, anche nel recente passato. Tutto è accaduto attorno alle 11.30, quando i due – arma in pugno – hanno fatto irruzione nei locali e minacciato i presenti, costringendo i dipendenti a consegnare loro tutti i soldi, per un ammontare in fase di esatta quantificazione. Guadagnata rapidamente l’uscita, i rapinatori sono quindi saliti in sella ad uno scooter e si sono allontanati. La scena non è passata inosservata ad un agente della penitenziaria che, notando i due individui armati uscire dalle Poste, ha estratto la pistola d’ordinanza e, dopo avere intimato l’alt invano, ha esploso in aria un colpo di pistola, nell’inutile tentativo di fermare la loro fuga. Le indagini sono affidate agli investigatori della squadra mobile della questura di Lecce, che insieme ai colleghi delle Volanti hanno avviato le ricerche dei due individui. Utili agli agenti potranno rivelarsi i filmati registrati dalle telecamere di sicurezza dell’ufficio postale, che saranno attentamente analizzati alla ricerca di indizi utili all’individuazione degli autori. Lo stesso ufficio postale, nel settembre scorso, finì nel mirino di un rapinatore solitario, che fu arrestato appena due ore dopo il “colpo”.(Nuovo Quotidiano di Puglia)

Shortlink:

Posted by on 19 dicembre 2017. Filed under Cronaca, Ultim' ora. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.

You must be logged in to post a comment Login