Agenti di Polizia penitenziaria intervengono e prestano soccorso in un grave incidente stradale

 Tre morti sulla strada di Alghero, le testimonianze choc: «Una scena da brividi» Alcuni agenti di polizia penitenziaria hanno aiutato i feriti. Preoccupano le condizioni di uno dei bengalesi .ALGHERO. «Siamo arrivati quando era appena successo, abbiamo visto una grande nuvola bianca, siamo scesi dal pullman e abbiamo chiamato i soccorsi, poi ci siamo adoperati per estrarre le persone dalle lamiere». I due agenti di polizia penitenziaria che per primi hanno lanciato l’allarme sono molto scossi. Erano a bordo del mezzo blindato di ordinanza, avevano appena concluso la loro trasferta ad Alghero e stavano facendo rientro a Nuoro. Improvvisamente si sono trovati di fronte a quello spettacolo drammatico. Senza pensarci troppo, hanno tirato il freno a mano e hanno fatto quel che hanno potuto. «Abbiamo estratto dalle lamiere tre persone che viaggiavano sulla Opel Corsa, mentre per le altre due si capiva subito che non c’era niente da fare», racconta uno di loro. «Poi ci siamo spostati sulla Ford Fiesta, per aiutare anche i due feriti che si trovavano a bordo», riferisce. Da testimoni a soccorritori, è stato un attimo. E per tutto il tempo in cui polizia stradale, carabinieri, polizia municipale e vigili del fuoco hanno eseguito i rilievi e lavorato per ricostruire la dinamica, loro non si sono mossi da lì. Purtroppo, però, la loro audacia e la tempestività del loro intervento non sono servite per salvare la vita di Salvatore Angius, il panettiere di Alghero di 56 anni che guidava l’Opel Corsa, e dei suoi due colleghi originari del Bangladesh, i fratelli Jamir e Usuf Mattubar, con cui viaggiava ogni giorno. Hanno attesto insieme ai feriti, Shafiqur Mohammad e Momin Mia, anche loro dipendenti bengalesi del panificio Cherchi di San Marco, e alla coppia che viaggiava sulla Ford Fiesta, l’algherese Simone Fois e la sassarese Laura Orrù. I due sono stati trasportati d’urgenza all’ospedale civile di Alghero.(La Nuova di Alghero)

 

 

 

 

Shortlink:

Posted by on 7 dicembre 2017. Filed under Cronaca, Ultim' ora. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.

You must be logged in to post a comment Login