Torna in liberta’  l’agente penitenziario trovato in possesso di sostanza stupefacente, era per uso personale e motivi terapeutici

Liberato l’agente penitenziario, ha comprato la droga per terapia .Siracusa. E’ ritornato in libertà il poliziotto penitenziario arrestato dagli agenti della Polizia di Stato, in servizio al Commissariato di Noto, perchè trovato in possesso di quaranta grammi circa di marijuana. Così ha deciso il Giudice Monocratico Concetta Zimmitti, al termine della prima udienza del processo per direttissima che vede alla sbarra l’agente della Polizia penitenziaria residente a Noto, ma in servizio presso la Casa di reclusione di Brucoli, frazione di Augusta. L’arrestato, C. S., 39 anni, difeso dall’avvocato Junio Celesti, ha confessato di avere acquistato il quantitativo di sostanza stupefacente per uso personale e, soprattutto, per motivi terapeutici. L’uomo, infatti, esibendo una corposa certificazione medica, ha dimostrato al Giudice Monocratico Zimmitti di trovarsi in convalescenza in quanto è da qualche tempo depresso e sofferente di problemi mentali. Tra l’altro, secondo quanto si evince dalla documentazione medica, il poliziotto penitenziario avrebbe pure tentato il suicidio e per questo motivo è stato messo in congedo dal servizio attivo per potersi curare.A conclusione dell’udienza, svoltasi mercoledì mattina al secondo livello del Tribunale di Viale Santa Panagia, il Giudice Monocratico Zimmitti ha convalidato l’arresto operato 48 ore prima dagli agenti della Polizia di Stato in servizio al Commissariato di Noto e ha ordinato l’immediata liberazione del trentanovenne senza applicargli alcuna misura cautelare.L’arresto dell’agente di polizia penitenziaria è stato operato intorno alle ore 10,30 di lunedì 13 novembre dai poliziotti del Commissariato di Noto che, transitando per una strada del centro urbano, si accorgevano della presenza di un individuo all’interno di un’autovettura nelle adiacenze dell’abitazione di un noto pregiudicato.L’uomo scendeva dall’autovettura afferrando un sacchetto posto sotto il sedile e occultandolo all’interno dei pantaloni pensando di non essere visto. Gli agenti, accortisi del gesto, lo sottoponevano a perquisizione e rinvenivano un sacchetto in plastica contenente sostanza stupefacente del tipo marijuana per un peso complessivo di grammi 40. Accompagnato in Commissariato per gli adempimenti di rito, l’uomo veniva sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari su disposizione del Pubblico Ministero di turno.(Diario1984.it)

 

Shortlink:

Posted by on 17 novembre 2017. Filed under Cronaca, Ultim' ora. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.

You must be logged in to post a comment Login