Denunciata dalla polizia penitenziaria una donna con tre pasticche di Subotex occultate nelle parti intime

 

 Carcere, brasiliana fermata con tre pasticche di Subotex occultate nelle parti intime.Denunciata dalla polizia penitenziaria di Perugia. Era andata in visita dal fidanzato detenuto. Pillole scovate dal cane antidrogaUna brasiliana di 25 anni è stata denunciata dalla polizia penitenziaria di Perugia che gli ha sequestrato tre pasticche di Subotex occultate nella vagina. La donna è stata bloccata giovedì pomeriggio nella sala colloqui del carcere di Capanne qualche istante prima che incontrasse il suo fidanzato detenuto. Le pillole, termosaldate, sono state scovate dai cani antidroga della guardia di finanza talvolta utilizzati nell’istituto di pena nell’ambito di operazioni di sicurezza.

Cos’è il Subotex Il Subotex è una sostanza con effetti simili al metadone, il principio attivo è la buprenorfina e solitamente viene utilizzato per la disassuefazione dall’eroina. In alcuni casi viene somministrato ai tossicodipendenti nei Sert durante le terapie farmacologiche contro l’eroina proprio per i suoi effetti in qualche modo sostitutivi.

La difesa La donna – difesa dall’avvocato Donatella Panzarola – è stata denunciata a piede libero per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti aggravato dal tentativo di introdurre le pillole in carcere. L’indagata ha spiegato agli investigatori che quelle pasticche non erano destinate al compagno detenuto.

Shortlink:

Posted by on 9 novembre 2017. Filed under Cronaca, Ultim' ora. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.

You must be logged in to post a comment Login