Sit-in di protesta di protesta dei sindacati della Polizia penitenziaria davanti al Palazzo della provincia di….

 

Sit-in di protesta davanti al Palazzo della Pat di Trento. 03 novembre 2017 09:30/11:30.- Sit-in di protesta davanti al Prap di Padova.

È trascorso circa un anno da quando abbiamo proclamato l’iniziale stato di agitazione Unitario a causa dell’enorme carenza di Poliziotti penitenziari nell’istituto penitenziario di Spini di Gardolo (Trento), a cui si è aggiunto un sensibile aumento dei detenuti, rispetto alle dignitose previsioni originarie.

Abbiamo bloccato ogni forma di contrattazione con la nostra Amministrazione locale e siamo scesi in piazza a manifestare per le numerose violazioni dei diritti dei colleghi, conseguenze proprio della carenza del nostro organico e del sovraffollamento dei detenuti.

A nulla è servita la richiesta di fare uscire un interpello anche regionale senza oneri a carico dell’amministrazione per la Casa Circondariale di Trento, ogni appello o richiesta diretta o indiretta ai nostri superiori uffici, per questo grave problema, è rimasto e rimane regolarmente inascoltato e inevaso, eppure il personale di Polizia che effettivamente presta servizio nella struttura è di circa un terzo dei detenuti ospitati, e nessun altro istituto penitenziario del triveneto e forse nazionale vanta un così triste dato, questo si traduce:

*

  1. Inevitabilmente in turni che prevedono regolarmente già nella programmazione mensile, prestazioni di lavoro straordinario (senza ovviamente la preventiva autorizzazione del dipendente – normativamente sancita dall’Aqn d’Amministrazione)
  2. In carichi di lavoro certamente non congrui nei confronti di personale sempre più avanti con l’età
  3. Soprattutto, cosa ancora più grave, in rischi molto elevati per l’incolumità dei poliziotti e di tutte le persone che a qualsiasi titolo si trovano quotidianamente all’interno della struttura.

 

Nelle ultime settimane a causa di nuovi pensionamenti e nuove assenze per malattie per problemi psichici (di lunga durata), il personale di polizia si è ulteriormente e drammaticamente ristretto.

Con questo scenario non possiamo certamente stare a guardare, quindi Vi informiamo che nelle date su indicate ritorneremo a protestare con un sit-in davanti la sede del Presidente della Provincia Autonoma di Trento in piazza Dante, e davanti la sede del Provveditorato regionale dell’Amministrazione penitenziaria di Padova in piazza Castello, sopportati dai nostri colleghi, muniti di fischietti e bandiere rappresentative delle nostre organizzazioni sindacali fine di sensibilizzare i nostri superiori uffici ad incrementare con urgenza il nostro organico di almeno 30/40 unità, e permetterci di lavorare con maggiore sicurezza.

Al termine delle due manifestazioni, è stato chiesto rispettivamente un incontro con il Presidente della Pat e con il Provveditore per un confronto dettagliato sul grave problema.

 

 

 

Shortlink:

Posted by on 24 ottobre 2017. Filed under Cronaca, Note, Ultim' ora. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.

You must be logged in to post a comment Login