Sovrintendente Capo di Polizia penitenziaria aggredito da un detenuto

Grave episodio di violenza ai danni di  un Sovrintendente Capo di Polizia penitenziaria in servizio nella Casa Circondariale di Santa Maria Maggiore a Venezia .Il Sovrintendente Capo e’ stato aggredito da detenuto non nuovo ad episodi simili ,che lo ha colpito provocandogli delle ferite medicate e giudicate guaribili al Pronto Soccorso cittadino con 12 giorni di prognosi . La Segreteria Regionale Alsippe del Triveneto attraverso il suo responsabile  Roberto Metruccio nel condannare fermamente  tale episodio esprime solidarieta’e vicinanza al collega ferito, e gli invia gli auguri di una pronta guarigione .Nei giorni scorsi avevamo rappresentato continua il Segretario regionale Alsippe con   una nota alla Direzione le difficolta’ , la disorganizzazione e l’allarmante disagio lavorativo del Personale di Polizia Penitenziaria in servizio presso la Casa Circondariale di Venezia Santa  Maria Maggiore , inoltre facevamo riferimento alla ormai insostenibile  carenza di personale nei  vari ruoli agenti/assistenti, Sovrintendenti, ed Ispettori ,chiedendo urgenti e necessari interventi della Direzione , agli Uffici Superiori  per sollecitare l’assegnazione di unità di Polizia penitenziaria provenienti dai corsi , che termineranno da qui a breve nelle Scuole di Formazione.

 

Shortlink:

Posted by on 7 ottobre 2017. Filed under Cronaca, Ultim' ora. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.

You must be logged in to post a comment Login