Il carcere riaprirà completamente nel 2018” ,il Sottosegretario alla Giustizia  Federica Chiavaroli incontra il Sindaco di Alba

Alba: il Sottosegretario Federica Chiavaroli assicura al Sindaco Maurizio Marello “il carcere riaprirà completamente nel 2018”Mercoledì 4 ottobre il Sindaco di Alba Maurizio Marello con il Vice Ministro e Senatore cuneese Andrea Olivero ha incontrato in Senato a Roma il Sottosegretario di Stato al Ministero della Giustizia Federica Chiavaroli. L’incontro per un confronto sulla Casa di Reclusione “Giuseppe Montalto” di Alba chiusa ai primi di gennaio 2016 dopo tre casi di legionella e riaperta solo parzialmente a fine maggio 2017. Per l’apertura totale della struttura il ministero di Grazia e Giustizia deve realizzare alcune opere strutturali importanti sugli impianti e l’adeguamento dei servizi dei reparti degli ambienti. «Ho manifestato al sottosegretario che si occupa specificatamente delle strutture di reclusione – spiega il Sindaco Maurizio Marello – la situazione del nostro carcere ed i disagi che sta vivendo ormai da troppi mesi la nostra Polizia penitenziaria. Considerato il clima di incertezza che da troppo tempo stiamo vivendo sull’argomento, ho chiesto risposte precise circa la completa riapertura della Casa di Reclusione, anche tenuto conto delle tante attività di rieducazione dei detenuti che da anni si portano avanti e che hanno fatto della struttura albese una delle migliori in Piemonte».

Durante la conversazione, il sottosegretario ha rassicurato il Sindaco sulla disponibilità delle risorse finanziarie necessarie per eseguire i lavori di ristrutturazione dell’impianto di riscaldamento ed anche circa le tempistiche.

«La senatrice Chiavaroli – aggiunge il Sindaco Marello – mi ha detto che entro fine anno verrà ultimato il progetto esecutivo. Poi si procederà con la gara d’appalto per l’esecuzione dei lavori. Entro la fine del 2018 la casa di reclusione riaprirà completamente».(Atnews)

 

Shortlink:

Posted by on 4 ottobre 2017. Filed under News, Ultim' ora. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.

You must be logged in to post a comment Login