“Daremo mano libera agli uomini e alle donne delle forze dell’ordine per poterci difendere” 

Salvini: “Daremo mano libera agli uomini e alle donne delle forze dell’ordine per poterci difendere”

“Noi stiamo con le forze dell’ordine, stiamo con chi ci difende senza ‘se’ e senza ma’. Se su centinaia di migliaia di poliziotti, carabinieri, vigili del fuoco, forestali e agenti della polizia penitenziaria ce ne sono due che sbagliano, quei due e quei due soli visto che hanno sbagliato, dovranno pagare fino in fondo. Ma quando andiamo al governo, daremo mano libera agli uomini e alle donne delle forze dell’ordine per poterci difendere e riportare sicurezza onestà e pulizia nelle nostre città”. Queste le parole di Matteo Salvini durante uno dei passaggi, nel raduno di Pontida”Da oggi parte una lunga marcia per cambiare il Paese e andare al Governo. L’anno prossimo saremo a Pontida con la Lega e il Centrodestra al Governo e con l’Italia che riparte nel nome del lavoro, della sicurezza e della democrazia. Qualche giudice che vuole fermare un partito o finire sul giornale, magari rispondendo agli ordini di qualcun altro, non può mettere il bavaglio a un milione di militanti.” Sulla questione del sequestro dei conti afferma: “Andiamo avanti senza soldi, aiutati dei cittadini. Chiederemo aiuto agli italiani. Per quanto riguarda Silvio Berlusconi, non l’ho sentito, ma in questi giorni ho parlato poco al telefono.” Poi un attacco al movimento 5 stelle: “Qualcuno il parere degli italiani lo chiede con i clic, scelgono i sindaci con i clic. Evidentemente sbagliano qualcosa se con i clic è uscita una marziana come Virginia Raggi, che sta distruggendo quella che era rimasto della Capitale. Se con i clic è uscita la Appendino, è uscito il sindaco di Livorno, è spuntato il funghetto Di Maio.” Non tutti però erano in vena di festeggiamenti al raduno; Umberto Bossi commenta così l’esclusione a parlare “E’ la prima volta che non mi fanno parlare. Un chiaro invito a lasciare la Lega”.(Articolo Tre)

Shortlink:

Posted by on 18 settembre 2017. Filed under News, Ultim' ora. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.

You must be logged in to post a comment Login