Astensione dalla mensa di servizio proclamata dai sindacati della Polizia penitenziaria

 

Indetta dai sindacati degli agenti al Carcere di Lanciano un’astensione dalla mensa di servizio da domani 16 settembre a lunedì 18 compreso. La protesta, spiegano in una nota congiunta UIL SAPPE OSAPP CNPP e SINAPPE , è stata volutamente limitata nel tempo per dare all’amministrazione i tempi tecnici di valutare la piattaforma presentata martedì scorso, che si può riassumere in pochi punti:

  • è indispensabile un intervento teso a ridurre le tipologie di detenuti presenti a Lanciano;
    • non è più rinviabile l’invio di altro personale a Lanciano;
    • non è più rinviabile una drastica riduzione delle sezioni detentive nella Casa Circondariale di Lanciano. Nel contempo i sindacati hanno reso noto di aver chiesto un incontro urgente con il Prefetto di Chieti teso a valutare le “certe ricadute della carenza insostenibile di personale nella Casa Circondariale di Lanciano sia sulla sicurezza del territorio che sulla sicurezza dei lavoratori”. I sindacati hanno chiesto un intervento concreto e forte dalla Senatrice Federica Chiavaroli, sottosegretario di Stato alla Giustizia, che “da sempre attenta alle dinamiche degli istituti penitenziari è ben a conoscenza delle problematiche della Polizia Penitenziaria di Lanciano”.
    Se inascoltate, le Organizzazioni Sindacali annunciano che inaspriranno le proteste “nelle forme che riterranno più utili”.(rete8.it)

 

Shortlink:

Posted by on 15 settembre 2017. Filed under Cronaca, Ultim' ora. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.

You must be logged in to post a comment Login