Dopo le evasioni, il Sottosegretario alla Giustizia in visita al carcere

Civitavecchia (Rm): dopo le evasioni, il Sottosegretario Ferri in visita al carcere “Ho voluto visitare la struttura, a seguito anche dell’evasione di due detenuti, avvenuta pochi giorni fa, incontrare il personale, capire gli interventi da realizzare con priorità. Uno dei due detenuti come è noto e stato subito fermato, sull’altro sono in corso indagini coordinate in piena autonomia dalla magistratura.
Da parte dell’amministrazione Penitenziaria piena collaborazione e massimo impegno. Sono tutti al lavoro anche il nostro nucleo Nic con grande determinazione. Episodi di evasione sono gravi, non vanno mai sottovalutati, anche se nella maggior parte dei casi, va detto, chi è evaso è stato riportato in carcere grazie al prezioso lavoro di magistrati e forze dell’ordine. Il nostro sistema di sicurezza nelle carceri funziona ed è’ considerato alto anche a livello europeo.
Il complesso di Civitavecchia è una struttura penitenziaria importante, dotata di tanti spazi destinati alla detenzione ma anche all’area trattamentale, idonei per attività sportiva, sia all’aperto che al chiuso, può avere buone potenzialità di miglioramento. La struttura ha diverse sezioni sia circondariali che di reclusione, ha un reparto di alta sicurezza, uno destinato a detenuti in art. 21, uno femminile. Ha quindi più destinazioni da cui ne deriva la complessità e però anche la potenzialità.
Ci sono diversi interventi da realizzare, su cui l’attenzione del Ministero è massima, penso per esempio alla ristrutturazione di due intere sezioni, al superamento delle criticità legate ad un maggiore utilizzo dell’acqua, la consegna di locali con più spazi per il nucleo traduzioni, il completamento della ristrutturazione della caserma agenti, la realizzazione delle garitte dove passeggia personale armato per controllare il perimetro dell’istituto. Ho trovato una buona struttura dove tutti i parametri richiesti nel rispetto dei diritti di chi è recluso sono rispettati. Occorre certamente verificare la possibilità di rafforzare la dotazione organica del personale in servizio presso l’istituto, che conta attualmente circa 283 unità su un organico previsto di circa 340 posti, a fronte di una popolazione carceraria, che pur superando, con 408 uomini e 27 donne la capienza regolamentare, è comunque ancora ampiamente dentro la soglia di tollerabilità. Le camere detentive mi sono parse sufficientemente areate, illuminate. Il reparto di alta sicurezza è stato ristrutturato da poco, occorre procedere nello stesso modo per le altre sezioni. Il Ministero riserva grande attenzione a questo istituto, che continueremo a seguire, lavorando costantemente per migliorare la struttura”.
Così il Sottosegretario alla Giustizia Cosimo Maria Ferri recandosi in questo pomeriggio in visita alla Casa Circondariale di Civitavecchia. A riceverlo c’erano il Direttore Patrizia Bravetti e il Comandante di Polizia Penitenziaria Giovanna Calenzo. Ferri ha infine salutato il personale di polizia penitenziaria e il personale di area trattamentale, ringraziandoli per l’impegno nel loro delicato servizio anche dopo le criticità del 30 luglio.(mm-com.it)

Shortlink:

Posted by on 5 agosto 2017. Filed under Cronaca, Ultim' ora. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.

You must be logged in to post a comment Login