Mancano oltre 300 agenti di polizia penitenziaria, la situazione delle carceri della Sardegna

In un anno le persone recluse nelle carceri della Sardegna sono aumentate di 221 unità mentre i posti letto sono diminuiti perché alcune sezioni degli istituti sono chiuse per lavori e 300 posti sono liberi nelle Colonie penali. I detenuti erano 2.068 al 31 luglio 2016; sono diventati 2.289. Gli stranieri sono passati nello stesso periodo da 452 a 676 (+124), lievitando dal 22,3% al 29,5%. “Sono numeri che fanno riflettere anche perché dentro le strutture ci sono 379 ristretti non definitivi 194 dei quali in attesa di primo giudizio”, lo afferma Maria Grazia Caligaris, presidente dell’associazione Socialismo Diritti Riforme, con riferimento ai dati diffusi dal Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria che documentano la realtà delle carceri al 31 luglio. “La Sardegna – sottolinea Caligaris – presenta un quadro problematico per il non adeguato numero di agenti della Polizia penitenziaria ma anche per le gravi carenze di amministrativi ed educatori”. “Le tabelle ministeriali evidenziano un ‘abbandono’ delle carceri isolane – precisa l’associazione -. Insufficienti i direttori, spesso solo in quattro per far fronte alla situazione di 10 Istituti. La carenza di amministrativi ammonta a 80 unità, 20 in meno sono gli educatori e oltre 300 gli agenti. Poter garantire le attività trattamentali ai detenuti con assenze così gravi risulta difficile. Spesso i reclusi rischiano di restare in cella 20 ore su 24 con negative e pericolose conseguenze soprattutto in presenza di disturbi psichici e tossicodipendenze. Le condizioni non sono migliori nelle strutture penitenziarie destinate all’alta sicurezza e nelle sezioni AS di Nuoro e Cagliari. Oltre il limite regolamentare risultano gli istituti di Cagliari-Uta (618 ristretti per 563 posti letto); Lanusei (43 per 33); Oristano-Massana (279 per 260) e Tempio (172 per 167). La percentuale più alta di stranieri si registra a Mamone-Lodé con l’80,5%”. (ANSA).

Shortlink:

Posted by on 3 agosto 2017. Filed under Cronaca, Ultim' ora. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.

You must be logged in to post a comment Login