La poliziotta penitenziaria che sogna le Olimpiadi di dressage

 

La poliziotta penitenziaria di Verbania che sogna le Olimpiadi di dressage Dal 21 agosto sarà agli Europei in Svezia Un’unica anima e due cuori che battono all’unisono scenderanno nell’arena di Göteborg, in Svezia, a rappresentare l’Italia nella disciplina del dressage ai prossimi Europei. Sono Ester Soldi e Harmonia, l’una assistente capo della polizia penitenziaria in servizio a Verbania e in forze al gruppo sportivo Fiamme azzurre, l’altra è invece la sua fidata cavalla da più di dieci anni.  Nella più elegante tra le discipline olimpiche d’equitazione saranno solo loro due a essere schierate per l’Italia. La chiamata a partecipare ai campionati europei in programma da lunedì 21 a domenica 27 per il binomio della polizia penitenziaria è un premio alla carriera. Harmonia ha 18 anni e il suo percorso agonistico ha raggiunto l’apice.

 

«Siamo cresciute insieme»

«Harmonia è con me da molti anni, siamo cresciute assieme, è una fidata compagna – racconta Soldi -. E’ un grande riconoscimento per il lavoro e l’impegno avuto in tutti questi anni di trasferte e competizioni». Ottenute nei mesi scorsi le qualifiche internazionali per andare in Svezia, il binomio Soldi-Harmonia ha avuto il via libera dalla Federazione italiana sport equestri. Una squadra non era possibile schierarla, così a loro due il compito di rappresentare l’Italia.  Il binomio nel corso degli anni ha fatto registrare importanti partecipazioni a gare di livello nazionale e internazionale per la squadra italiana, dai campionati del mondo che si erano svolti a Caen due anni fa, alle medaglie dei campionati italiani fino all’attuale terza partecipazione a un campionato d’Europa. Cresciuta a Novara, Ester Soldi, 47 anni, è figlia d’arte. Già a 9 anni era in sella grazie a papà Alberto e mamma Marisa. Anni di determinazione, un rapporto indissolubile tra amazzone e cavallo hanno portato Soldi all’ennesimo traguardo.

 

 

Questo fine settimana Soldi e Harmonia saranno impegnate a Crozet per un ultimo test prima della partenza per Göteborg, il tempio dell’equitazione del Nord Europa, dove il cavallo è un culto. È uno scenario ambito da molti. «L’emozione è tanta, la maturità della mia cavalla è tale da partire serenamente e fare bene» racconta Soldi. E dopo Göteborg? «Perché non le prossime Olimpiadi? Oltre a Harmonia ho già pronti i miei giovani cavalli Annarella di Villagana e Dakar con cui continuerò la preparazione per essere sempre pronta a rappresentare l’Italia» conclude l’amazzone delle Fiamme azzurre.  (La Stampa)

 

Shortlink:

Posted by on 2 agosto 2017. Filed under News, Ultim' ora. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.

You must be logged in to post a comment Login