Detenuto furioso ferisce tre agenti di polizia penitenziaria

Rimini. Detenuto furioso feriti tre agenti.Scatena l’inferno in carcere: aggredisce e ferisce tre agenti.RIMINI. Tre aggressioni in meno di 24 ore al carcere dei Casetti ai danni di altrettanti agenti della polizia penitenziaria. Uno ha riportato la frattura di un dito (30 giorni di prognosi), uno è finito con una costola incrinata e un terzo agente ha riportato lesioni più lievi. A scatenare il tutto è stato 30enne albanese, responsabile di aver accoltellato un suo connazionale un mese fa e di aver tentato un omicidio nel carcere di Parma. Il primo episodio è accaduto sabato pomeriggio: intorno alle 15, con un fornellino da campeggio, lo straniero ha dato fuoco a un materasso nella sua cella perché, ha spiegato, voleva uno spazio tutto suo. Essendo il materasso ignifugo, l’unico risultato è stato quello di provocare molto fumo scatenando l’ira degli altri detenuti dai quali ha rischiato di essere linciato. Una guardia si è messa in mezzo per evitare che la situazione degenerasse e ha finito per ricevere calci e pugni che gli sono costati una costola incrinata. Passate poche ore, nella serata di sabato, per futili motivi il 30enne ha tirato un calcio al fianco di un altro agente della Penitenziaria, procurandogli lesioni non gravi. Infine, l’aggressione di domenica. L’albanese è uscito dalla cella e ha afferrato uno sgabello che ha usato per colpire una guardia. Grazie alla prontezza di riflessi l’agente si è parato la nuca, dove l’aggressore aveva mirato, con una mano. Il colpo gli è comunque costato la frattura di un dito e ne avrà per trenta giorni. (…)Le ragioni del nervosismo. Pare che il 30enne in questi giorni fosse molto nervoso perché aveva saputo che ai Casetti sarebbe arrivato anche il ragazzo che aveva accoltellato qualche settimana prima, nel frattempo trasferito nel carcere di Ancona. Fra l’altro, da qualche tempo l’albanese mostra segni di disagio: sostiene che «la televisione gli parla». I fatti delle ultime ore in carcere destano comunque forte preoccupazione. (Corriere Romagna)

Shortlink:

Posted by on 18 luglio 2017. Filed under Cronaca, Ultim' ora. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.

You must be logged in to post a comment Login