Prosegue lo stato di agitazione da parte dei poliziotti penitenziari del carcere di Sanremo

 

Sanremo: prosegue lo stato di agitazione da parte dei poliziotti penitenziari del carcere di Valle Armea “Mai come questa volta la Polizia Penitenziaria, attraverso i suoi rappresentanti tutti uniti, è particolarmente determinata ad ottenere risultati che consentano il ripristino e il rispetto delle regole e una maggiore sicurezza per gli operatori”Prosegue lo stato di agitazione dei poliziotti penitenziari in servizio al carcere di Valle Armea, che si stanno astenendo in questi giorni dalla mensa giornaliera.Scrivono i sindacati: “Nonostante la convocazione di ieri del Direttore della C.R. Sanremo, l’iniziativa collettiva continua, da qualche giorno – affermano i sindacati – è attiva la protesta indirizzata a far rispettare i diritti del poliziotto penitenziario con un proclamato stato di agitazione che attualmente ci vede, come primo passo, impegnati ad astenerci dal fruire della mensa di servizio nelle giornate del 11-12-13-14 luglio. Mai come questa volta la Polizia Penitenziaria, attraverso i suoi rappresentanti tutti uniti, è particolarmente determinata ad ottenere risultati che consentano il ripristino e il rispetto delle regole e una maggiore sicurezza per gli operatori penitenziari, oltre ad opportuni interventi che riportino l’Istituto in un clima lavorativo sereno e sicuro”.“Le Organizzazioni Sindacali hanno confermato lo stato di agitazione – proseguono – che continuerà sino a quando il Nuovo Provveditore del Piemonte, Liguria e Valle D’Aosta, Dott. Liberato Guerriero non convocherà le scriventi organizzazioni. Sino a tale incontro lo stato di agitazione permarrà, senza intraprendere altre forme di protesta in segno di grande responsabilità che ancora una volta, le Organizzazioni Sindacali firmatarie hanno mostrato per il bene collettivo di tutti i poliziotti penitenziari della C.R. Sanremo e soprattutto nel rispetto e nella garanzia della sicurezza e dell’ordine pubblico cittadino”.(Sanremo News)

Shortlink:

Posted by on 13 luglio 2017. Filed under Cronaca, Ultim' ora. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.

You must be logged in to post a comment Login