Avrebbe fatto proselitismo per la jihad , ex detenuto si rivolge alla polizia penitenziaria e accusa ex compagno di cella

 Immigrato accusa ex compagno di cella:  assoldava soldati per la lotta jihadista PALERMO. In carcere avrebbe fatto proselitismo per la jihad ed esultato per la riuscita criminale degli attentati avvenuti di recente in città come Stoccolma e Londra. Saud Almagasbi, libico di 22 anni, parlando con un compagno di cella, minacciava e prometteva di vendicarsi contro di «loro, per gli anni trascorsi in carcere». E con il pronome loro avrebbe inteso «il popolo europeo». Ad accusare Almagasbi, imputato in un processo per un naufragio costato 220 morti e che già rischia l’ergastolo (è accusato di aver fatto parte del gruppo di scafisti), è un ex compagno di detenzione, un marocchino di 40 anni, impaurito da ciò che aveva sentito nel carcere di Castelvetrano: pur avendo finito di scontare la pena e dunque non avendo alcunché da guadagnare con la propria deposizione, l’uomo si è rivolto alla polizia penitenziaria lo stesso giorno della propria scarcerazione, l’11 maggio.(Giornale di Sicilia)

Shortlink:

Posted by on 18 giugno 2017. Filed under Cronaca, Ultim' ora. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.

You must be logged in to post a comment Login