Controlli e perquisizioni dei Carabinieri con l’ausilio di alcune unità cinofile della Polizia Penitenziaria

Controlli e perquisizioni a Saluzzo.Con l’arrivo dell’estate i Carabinieri intensificano la vigilanza sul territorio: un arresto, sequestri di droga e multe per 2.500 euro.Saluzzo – Sanzioni elevate per un ammontare di 2.500 euro, oltre 150 persone, di cui 40 stranieri, e 60 veicoli controllati, 10 perquisizioni eseguite su persone e locali. Per contrastare il traffico di stupefacenti e i furti e monitorare la circolazione stradale, nei giorni scorsi i Carabinieri della Compagnia di Saluzzo hanno intensificato la propria attività di controllo con servizi speciali e posto di blocco.Alle operazioni hanno partecipato anche alcune unità cinofile della Polizia Penitenziaria di Asti, impiegate per la ricerca di droghe in una decina di esercizi commerciali all’interno dei quali erano state in più occasioni segnalate attività illecite di consumo e di spaccio.Nei guai sono così finiti due ragazzi appena diciottenni, trovati in possesso di piccoli quantitativi di hashish e marijuana, che sono stati segnalati alla Prefettura di Cuneo per detenzione di droga ad uso personale. Ad uno di loro, che nell’immediato aveva a disposizione un’auto, è stata anche ritirata la patente. Un altro giovane di origini africane, minorenne, è stato denunciato per il furto aggravato di una bicicletta, trafugata poco prima nelle vicinanze di un supermercato, mentre una donna slava residente a Torino, colpita da ordine di carcerazione e che viaggiava in auto insieme ad un’altra donna, è stata condotta alla casa circondariale Le Vallette. Infine, è stato sequestrato un motoveicolo ad un giovane che viaggiava sotto l’effetto di droghe e senza aver mai conseguito la patente di guida.Nelle prossime settimane, con l’arrivo della bella stagione i controlli dell’Arma si intensificheranno, sia in Saluzzo, sia nei Comuni interessati dall’afflusso di turisti. (Laguida.it)

Shortlink:

Posted by on 1 giugno 2017. Filed under Cronaca, Ultim' ora. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.

You must be logged in to post a comment Login