Insostenibile situazione Casa Circondariale di Modena

    

Prot. 038/2017 Seg. Gen.                                                                                                            Modena lì 30 Maggio 2017

Al Provveditorato Regionale dell’Amministrazione

Penitenziaria dell’Emilia Romagna e delle Marche

BOLOGNA

 

   

Alla Direzione Casa Circondariale

 MODENA

 

 

                                     e.p.c.                                                                            

 

Alla Segreteria Generale OSAPP

 

 

Oggetto: Insostenibile situazione Casa Circondariale di Modena

Si è verificata nella giornata di ieri nell’istituto modenese una gravissima aggressione ai danni di un Agente della Polizia Penitenziaria.

Nella mattinata di ieri un detenuto di origine albanese (trattasi di detenuto attenzionato poiché possibile cellula ISIS), senza alcuna apparente motivazione nel momento dell’apertura della propria camera di pernottamento si scagliava contro il collega Addetto al Servizio di Vigilanza in quel Reparto, colpendolo ripetutamente con pugni sul capo e sul viso e procurava dei tagli sul collo allo stesso tramite lamette ed altri oggetti taglienti ricavati dagli arredi della propria camera di pernottamento, rendendo necessarie le cure presso il locale nosocomio rilasciando una prognosi di giorni 15 di riposo e cure.

Questo è l’ennesimo grave episodio, che si è verificato a distanza di pochi giorni nell’istituto modenese, che sta attraversando ultimamente un periodo in cui vige, fra il personale ivi operante, un sentore di totale disorganizzazione operativa, ed è diffuso tra il personale un clima  di totale abbandono, e vi è l’assenza totale di serenità lavorativa, nonostante l’amministrazione abbia proceduto all’avvicendamento del Comandante del Reparto proprio per risolvere tali problematiche in passato rappresentate da altre OO.SS.

Alla luce dei gravissimi fatti verificatesi in quel di Modena, questa O.S. chiede a voce alta di farsi carico delle attuali problematiche che investono la realtà modenese, esaminando ogni possibile soluzione da intraprendere al fine di ristabilire quel clima sereno che si era creato negli ultimissimi mesi, ove il personale veniva motivato e sostenuto in ogni azione operativa riuscendo a garantire l’ordine e la sicurezza dei lavoratori e dell’istituto stesso.

Questa O.S., a seguito delle non condivise scelte poste in essere dall’Amministrazione Penitenziaria in merito ad altre vicissitudini (nota OSAPP/ALSIPPE prot. 11/2017 Seg. Reg. del 17/04/2017)  rende edotte le SS.LL. che sarà attuata ogni azione consentita dalla vigente normativa in materia,  atta a ristabilire quel favorevole e congeniale clima lavorativo che si era finalmente riuscito a raggiungere, dopo diverse problematiche avute in passato presso la Casa Circondariale di Modena.

Al collega aggredito vanni i nostri più sinceri auguri di pronta guarigione, sperando che simili accadimenti non abbiano più a ripetersi.

 

Il Segretario Generale Aggiunto ALSIPPE

Luigi MIGGIANO

Shortlink:

Posted by on 31 maggio 2017. Filed under News, Note. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.

You must be logged in to post a comment Login