Colpi di pistola contro un agente penitenziario

La donna è stata operata Detenuto in permesso premio spara all'agente di polizia penitenziaria a Padova Un?agente della polizia penitenziaria, 40enne, si è presentata nella tarda serata di mercoledì al pronto soccorso dell?ospedale di Padova, accompagnata da un uomo, ferita alla testa da arma da fuoco. LA LITE E LO SPARO. Dalle prime indagini, in assenza di testimoni, è risultato che l?uomo, un detenuto 45enne della casa di reclusione, al momento in permesso premio, al culmine di una lite avrebbe sparato alla donna, con la quale aveva da tempo un rapporto di amicizia, nell'appartamento di quest'ultima a Limena, per mezzo di un?arma replica di una pistola revolver a salve modificata, successivamente sequestrata dalla polizia, intervenuta sul posto. Detenuto in permesso premio spara all'agente di polizia penitenziaria a Padova OPERATA, PROGNOSI RISERVATA. La donna è stata operata ed è in prognosi riservata ma non versa in pericolo di vita. L?uomo, ricondotto alla casa di reclusione per violazione delle regole sul permesso premio, dovrà rispondere alla procura padovana, immediatamente interessata, della detenzione dell?arma e delle lesioni gravi riportate dalla donna.?

Tentato furto a Rotondi, esplosi sei colpi di pistola .Secondo le prime ricostruzioni, la vicenda che si è verificata nella notte a Rotondi è ancora più grave di quello che si poteva pensare.Sono stati esplosi ben sei colpi di pistola: fortunatamente, nessuno sembra essere andato a segno e pare che non ci siano feriti. I fatti, al vaglio dei Carabinieri, si sono svolti in via Luciano Vaccariello. Nella tarda serata un agente del corpo della polizia penitenziaria, in forza ad una casa circondariale della nostra regione, tornando dal servizio ha voluto effettuare un giro di perlustrazione nel fondo che si trova intorno all’abitazione dove vive lui con i suoi anziani nonni. Un giro che si è reso indispensabile, in quanto, nei giorni scorsi, avrebbe trovato la rete di recinzione tagliata di notte. Il timore era che qualche malintenzionato potesse fare del male ai suoi nonni per pochi spiccioli.E’ sceso dall’auto mentre era ancora in divisa e, chiaramente, ha sentito dei passi.A questo punto, ad alta voce, ha chiesto chi c’era nel terreno.Come tutta risposta, nei suoi confronti è stato esploso un colpo di pistola.L’agente non ha perso la calma, ha estratto dalla fondina la sua pistola di ordinanza ed ha esploso ben cinque colpi. Poi ha dato l’allarme. Sul posto si sono portati i Carabinieri che hanno rinvenuto tutti i sei bossoli. Ora sono in corso accertamenti anche per valutare la ricostruzione dei fatti. Ma il fatto più grave è quello di sapere che questi razziatori notturni sono armati e sono pronti a tutto, anche a sparare.(Il Caudino)

Shortlink:

Posted by on 16 marzo 2017. Filed under Cronaca, Ultim' ora. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.

You must be logged in to post a comment Login