Polizia Penitenziaria collabora con i Carabinieri ad un operazione antidroga.

Polizia penitenziaria carabinieri

Operazione antidroga dei Carabinieri alla stazione ferroviaria di Bra .Nei giorni scorsi è stata messa a segno un’importante operazione di contrasto alla diffusione ed allo spaccio delle sostanze stupefacenti in città dai Carabinieri della Compagnia di Bra.L’attività antidroga dei militari dell’Arma ha riguardato in particolare l’area compresa tra la stazione ferroviaria, Piazza Roma ed il Movicentro. Sono stati eseguiti ripetuti controlli e si è proceduto all’identificazione di alcuni soggetti, soprattutto di origine magrebina molti dei quali con precedenti penali, sospettati di essere dediti allo spaccio di droga a giovani braidesi. La zona, ritenuta “a rischio”, è stata attentamente monitorata da carabinieri che hanno operato in borghese così da poter fornire, grazie a specifici servizi di osservazione e pedinamento, supporto ai colleghi in uniforme. Una volta avuto un quadro chiaro del giro di spaccio di droga presso lo scalo ferroviario di Bra, i carabinieri sono passati poi all’azione con l’ausilio di cani antidroga del Nucleo Cinofili della Polizia Penitenziaria di Asti ed i risultati non si sono fatti attendere:18 grammi di hashis, pronti per essere spacciati, sono stati rinvenuti ben nascosti nei giardinetti posti all’esterno della stazione ferroviaria e sono stati sequestrati;un marocchino, disoccupato 28enne, che abita vicino a Piazza Giolitti, è stato denunciato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, nella sua abitazione infatti i cani antidroga della Polizia Penitenziaria hanno scovato altri 44 grammi di hashis;un altro marocchino 30enne, senza fissa dimora e che era temporaneamente ospitato dal suo connazionale indagato per spaccio di droga, è stato invece denunciato per violazione della legge sull’immigrazione ed a suo carico sono state avviate le procedure di espulsione dal territorio nazionale in quando si tratta di un clandestino;5 italiani (4 uomini ed una donna di Bra) di età compresa tra i 40 ed i 20 anni, sono stati invece segnalati alla Prefettura di Cuneo in quanto sorpresi dai carabinieri subito dopo avere acquistato droga dal pusher marocchino indagato, a loro i militari hanno sequestrato altre dosi di hashish per un peso complessivo di ulteriori 11 grammi, facendo così salire a 73 i grammi di sostanza stupefacente sequestrataI carabinieri, nei prossimi giorni, svolgeranno ulteriori servizi, sia in uniforme che in borghese, nell’area circostante la stazione di Bra, volti a prevenire e contrastare ogni forma di attività illecita così da garantire maggiore sicurezza a cittadini residenti nella zona e viaggiatori in transito nello scalo ferroviario.(Ideaweb)

Shortlink:

Posted by on 8 marzo 2017. Filed under Cronaca, Ultim' ora. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.

You must be logged in to post a comment Login