Assenza da oltre quattro anni di un Comandante della Polizia penitenziaria stabilmente assegnato , uno dei punti critici della Casa circondariale di Ivrea

Ivrea Nuovo Alsippe

Garante, celle Ivrea sono decadenti .Presenza di due celle di contenimento – una denominata ‘cella liscia’ dal personale dell’Istituto, l’altra chiamata ‘acquario’ dai detenuti -; condizioni strutturali e igieniche molto al disotto dei limiti di accettabilità; assenza da oltre quattro anni di un Comandante della Polizia penitenziaria stabilmente assegnato alla Casa circondariale. Sono i punti più critici della relazione stesa dal Garante nazionale delle persone detenute sul carcere di Ivrea. A seguito della visita effettuata a novembre nella casa circondariale è stato steso un rapporto che da ieri – informa una nota diramata oggi – è stato pubblicato sul sito del Garante. Proprio oggi, tra l’altro, è stato espulso un 38enne marocchino che nel 2014 era nel carcere di Ivrea e aveva guidato i disordini organizzati da un gruppo di reclusi stranieri. Le indagini svolte in carcere avevano fatto emergere che in alcune delle celle occupate dai responsabili dei disordini, erano state trovate scritte inneggianti all’autoproclamato Stato Islamico.(Il Giornale di Vicenza)

Shortlink:

Posted by on 26 gennaio 2017. Filed under Cronaca, Ultim' ora. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.

You must be logged in to post a comment Login